Mission e obiettivi

La mission della Croce Rossa di Milano, in linea con quella della Croce Rossa Italiana, è di prevenire e alleviare la sofferenza umana, proteggere la vita e la salute e garantire il rispetto dell’essere umano, in particolare in caso di emergenze, operare per prevenire le malattie e per la promozione della salute e del benessere sociale, incoraggiare il volontariato, una costante disponibilità nel fornire aiuto da parte dei suoi componenti e un senso di solidarietà verso tutti coloro che necessitano della sua protezione e assistenza.

Il 3 dicembre 2011, la Croce Rossa Italiana ha approvato, sul solco della Strategia 2020 della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, un piano strategico sulle aree di intervento prioritarie per il decennio 2010/2020, basato sull'analisi delle necessità e delle vulnerabilità delle comunità assistite e ispirato ai Principi Fondamentali. Il piano si declina nei seguenti Obiettivi Strategici 2020 della Croce Rossa Italiana, che identificano le priorità umanitarie della Croce Rossa e riflettono l'impegno di soci, volontari ed operatori per il raggiungimento della mission:

Obiettivo Strategico 1: tuteliamo e proteggiamo la salute e la vita
Obiettivo Strategico 2: favoriamo il supporto e l’inclusione sociale
Obiettivo Strategico 3: prepariamo le comunità e diamo risposta a emergenze e disastri
Obiettivo Strategico 4: disseminiamo il Diritto Internazionale Umanitario, i Principi Fondamentali e i Valori Umanitari e cooperiamo con gli altri membri del Movimento Internazionale
Obiettivo Strategico 5: promuoviamo attivamente lo sviluppo dei giovani e una cultura della cittadinanza attiva
Obiettivo Strategico 6: agiamo con una struttura capillare, efficace e trasparente, facendo tesoro dell’opera del Volontariato

 

Linee di indirizzo strategiche 2016-2020

Il 10 novembre 2016 e il 10 luglio 2017, la Croce Rossa di Milano, nel quadro degli Obiettivi Strategici 2020 della Croce Rossa Italiana, ha approvato e dettagliato le seguenti linee di indirizzo strategiche per il quadriennio 2016-2020, basate sull'analisi delle necessità e delle vulnerabilità della comunità milanese e ispirato ai Principi Fondamentali:

Soccorso: sviluppo delle attività di soccorso e integrazione nel sistema di risposta alle emergenze e di assistenza alla popolazione
Sociale: sviluppo, anche in termini di valore aggiunto, delle attività in favore di persone senza dimora e dei cittadini stranieri richiedenti asilo o migranti, in un contesto di ponte tra il bisogno e i servizi del territorio
Salute: incremento delle prestazioni ambulatoriali, anche in favore della popolazione più vulnerabile, e della formazione in ambito sanitario ai cittadini.

Tali linee si fondano sulle seguenti vulnerabilità identificate sul territorio di competenza: fenomeni di esclusione e odio sociale, necessità di incrementare una cultura sanitaria nelle fasce più deboli e giovani, difficoltà di accesso a cure e tutele per determinate categorie di persone, necessità di soccorso e assistenza in occasione di grandi eventi ed emergenze.

 

Priorità del mandato del Consiglio Direttivo

L’attuale Consiglio Direttivo ha, inoltre, identificato quali priorità del proprio mandato:

• Vita Associativa: crescita del rapporto tra i volontari e il Comitato, creando momenti di aggregazione e condivisione, favorendo una partecipazione attiva alla gestione del Comitato e il coinvolgimento dei giovani, creatori delle condizioni per uno scambio reciproco e produttivo tra le diverse generazioni
• Crescita e collaborazioni: consapevoli del valore di un dialogo costante con le realtà del territorio, implementazione e rafforzamento di partnership con associazioni, istituzioni, professionalità e università, a supporto del processo di crescita e rinnovamento dell’associazione quale punto di incontro tra istituzioni, associazioni e cittadinanza, che unite intreccino una rete utile alle comunità
• Formazione: convinti che l’investimento sulle persone sia la priorità per qualsiasi realtà organizzata, attenzione costante alle necessità e alla crescita di soci e volontari, anche mediante l’istituzione di occasioni di confronto e dibattito, anche con personalità esterne all’associazione
• Organizzazione interna: avvio di una programmazione di breve, medio e lungo periodo, con obiettivi diversificati, attraverso un metodo di lavoro organizzato e una struttura organizzativa flessibile e dinamica, che possano essere di supporto per il futuro, in un contesto di collaborazione interna e mettendo in condizione ciascuno di supportare al meglio l’associazione
• Sostenibilità: la ricerca delle risorse è attività fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi del Comitato e per il progresso delle sue attività a favore di chi ha più bisogno, oltre che garanzia del principio di Indipendenza. Nel rinnovato ruolo del settore non profit, non si può prescindere dalla messa a punto di un piano di raccolta fondi che consenta di sviluppare progetti, di vedere finalizzato l’impegno di volontari e operatori, e di essere sempre più presente tra la gente, sotto la guida dei Principi Fondamentali e degli obiettivi strategici della Federazione Internazionale.