NUMERO CENTRALINO
02.3883
CRI Comitato Provinciale di Milano

Pubblicato il 4 - Ott - 2015

 

expo 2015 donne

Donne e protezione umanitaria in situazione di crisi e di emergenza” è il workshop organizzato da Croce Rossa Italiana, in collaborazione con Expo 2015, e che si terrà lunedì 5 ottobre presso il Conference Center Orogel all’Expo di Milano, a partire dalle ore 16.00.

 

Dopo il tema dell’acqua potabile nei progetti di sviluppo e durante le emergenze affrontato lo scorso giugno, – afferma la Signora Elsa Monti Delegata del Presidente Nazionale CRI per EXPO 2015 – questo workshop tratta l’approccio della Croce Rossa Italiana nell’ambito del Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa nei confronti di alimentazione e ruolo delle donne”.

 

Il volontariato è sicuramente rosa, e anche per la Croce Rossa Italiana le donne sono un punto di forza. Su un campione rappresentativo di circa 120.000 volontari censiti nell’ultimo anno attraverso il portale Gaia, emerge infatti che il 53% del totale dei volontari sono donne.

 

Nei contesti operativi in cui CRI ma anche l’intero Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa interviene, esiste un ruolo attivo delle donne molto forte che vede il cibo alla base dell’aiuto umanitario. Nel corso del workshop verranno toccate varie aree ed esperienze: da quelle dirette sul campo relative alla gestione dei centri di accoglienza, alle nuove povertà che vedono coinvolte tante donne italiane, dal Diritto Internazionale Umanitario, fino alla sicurezza alimentare. CRI è intervenuta negli ultimi anni in risposta ad emergenze internazionali ed ha collaborato alla realizzazione di progetti di cooperazione allo sviluppo in cui la sicurezza alimentare, la nutrizione e i mezzi di sostentamento (livelihood) assumono particolare rilevanza quali obiettivi primari.

 

Nell’anno in cui Expo ha portato una forte attenzione alla tematica dell’alimentazione, in prossimità della Giornata Mondiale sull’alimentazione del 16 ottobre, vista la crisi umanitaria senza precedenti, Croce Rossa Italiana da sempre in prima linea nel portare aiuto in Italia e nel mondo, vuole approfondire il tema del cibo e della specificità di genere attraverso il binomio “emergenza/aiuto umanitario”, puntando quindi sul ruolo della donna, sia come soggetto vulnerabile sia come operatore attivo negli scenari di crisi”, spiega Patrizia Ravaioli Direttore Generale di Croce Rossa Italiana, che ha fortemente voluto questo appuntamento.

 

Il workshop sarà moderato dalla giornalista del Corriere della Sera Elisabetta Soglio.
Saranno presenti il Prefetto di Milano Francesco Paolo Tronca e Diana Bracco Presidente di Expo 2015.

 

Patrizia Ravaioli Direttore Generale di Croce Rossa Italiana, aprirà ufficialmente i lavori in cui interverrà Luisa Vierucci, professore di Diritto Internazionale presso l’Università degli Studi di Firenze, nonché Membro del Comitato di Esperti in Diritto Internazionale Umanitario della Croce Rossa Italiana e del Gruppo di Esperti dell’Académie de Droit Humanitaire et des Droits Humains di Ginevra, che parlerà di “Donne e cibo nell’ambito del Diritto Internazionale Umanitario”.

 

Il tema della sicurezza e dell’assistenza alimentare in contesti di emergenza e conflitti, verrà affrontato anche da Siobhàn Foran della Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezza Luna Rossa e da Margherita D’Ascanio del Comitato Internazionale di Croce Rossa.

 

Carmenati, Direttore del Dipartimento delle Attività Socio-Sanitarie, Operazioni in Emergenza e Volontariato della CRI, porterà varie testimonianze, sempre con particolare riguardo al ruolo delle donne, degli interventi di CRI nei progetti di cooperazione internazionale allo sviluppo e in risposta alle emergenze: nel Kurdistan iracheno, due progetti in Ruanda e ad Haiti, e un progetto in fase di studio con cui la CRI intende contribuire al rafforzamento dell’agricoltura su base familiare e comunitaria sempre ad Haiti per garantire la sicurezza alimentare ed attività generatrici di reddito alla popolazione locale, valorizzando le risorse e la biodiversità locali.

 

Luisa Del Turco, consulente in Cooperazione Internazionale Politiche di genere, affronterà il tema della “Protezione delle donne in aree di crisi: approcci e politiche del nuovo millennio”.

 

Marta Collu, Advisor Humanitarian Aid Office MAE – DG Cooperazione Sviluppo, tratterà il tema “Tutela delle donne nelle zone di conflitto e catastrofi naturali”.

 

L’ispettrice Nazionale delle Infermiere Volontarie CRI Sorella Monica Dialuce Gambino illustrerà il ruolo delle II.VV. nei contesti operativi.

Infine, uno sguardo alle nuove povertà nel nostro paese con Clotilde Goria, Delegato Nazionale CRI per il supporto e l’inclusione sociale, che nel suo intervento racconterà l’esperienza di CRI nei confronti delle “nuove povertà, e il cambiamento del ruolo della donna nell’ambito del nucleo familiare in risposta alla crisi economica”. 

 

Scarica il Programma della conferenza