NUMERO CENTRALINO
02.3883
CRI Comitato Provinciale di Milano

Pubblicato il 27 - Giu - 2015

C__Data_Users_DefApps_AppData_INTERNETEXPLORER_Temp_Saved Images_IMG_1493È cominciata oggi alle 13.30 la cerimonia inaugurale dello spazio dedicato alla Croce Rossa Italiana all’interno del Padiglione Italia. 

 

A guidare la delegazione della Croce Rossa Italiana il Presidente nazionale Francesco Rocca, accompagnato dal direttore generale Patrizia Ravaioli e dall’Ispettrice nazionale delle Infermiere volontarie S.lla Monica Dialuce. Erano presenti anche la delegata del Presidente nazionale CRI per Expo Elsa Monti, il Presidente provinciale di Milano Antonio Arosio, il Presidente regionale della Lombardia Maurizio Gussoni e la vice Presidente Emilia Scarcella, l’Ispettrice regionale IIVV S.lla Barbara Arioli e l’Ispettrice provinciale S.lla Chiara Caraffa.

All’evento ufficiale hanno partecipato Diana Bracco, Presidente di Expo 2015, il Prefetto di Milano Francesco Paolo Tronca, il sindaco Giuliano Pisapia e il senatore Mario Monti.

 

C__Data_Users_DefApps_AppData_INTERNETEXPLORER_Temp_Saved Images_IMG_1541Il Presidente Rocca ha esordito ringraziando tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione dello spazio CRI, in primis Diana Bracco, e ha sottolineato come in Expo, con la rappresentanza di culture provenienti da tutte le parti del mondo, si respiri un’aria universale, perfettamente in linea con il 7° dei Principi Fondamentali che sono lo spirito e l’etica del Movimento Internazionale di Croce Rossa: l’Universalità.

Ha poi rivolto un encomio a tutte le volontarie e i volontari che si stanno spendendo ovunque per l'umanità sofferente, e ha ringraziato il Prefetto Tronca, “a cui la Croce Rossa è legata dal terremoto dell’Aquila del 2009”, per le attività svolte in cooperazione con il Comitato Provinciale di Milano a favore dei migranti: “Un lavoro che ci sta consentendo di mettere al centro la dignità della persona” e che sembra rievocare lo slogan “Tutti fratelli”, coniato dalle donne di Castiglione delle Stiviere in occasione della battaglia di Solferino (giugno 1859). Furono proprio loro a soccorrere indistintamente tutti i feriti, anche del fronte nemico, ispirate dall’idea rivoluzionaria di Henry Dunant, padre fondatore dell’Associazione. Un insegnamento ancora di grande attualità.

 

1423Con una stretta di mano al volontario romano CRI Claudio Castaldo, ieri protagonista di un soccorso straordinario, che ha portato al salvataggio di un operatore Expo vittima di un incidente, il Commissario Sala ha introdotto la Presidente Bracco. “La presenza della Croce Rossa è per me un fiore all’occhiello che dà valore aggiunto all’intera offerta espositiva del nostro Padiglione”, ha detto Bracco. “La bellezza e l’unicità dell’Italia, infatti, non sono rappresentate solo dal suo straordinario patrimonio storico, paesaggistico, enogastronomico e produttivo, ma anche da una vera eccellenza Made in Italy come quella del volontariato e in particolare della Croce Rossa. Un’organizzazione con tantissime, encomiabili attività: dall’impegno internazionale in ben 189 Paesi, agli interventi in occasione delle calamità che troppo spesso colpiscono il nostro bellissimo e fragile territorio; dallo storico servizio per la salute alle attività sociali per le persone più svantaggiate, dai disabili ai migranti – e qui non posso non esprimere la mia gratitudine per quanto la CRI sta facendo a Ventimiglia e in tanti altri luoghi difficili”.

 

C__Data_Users_DefApps_AppData_INTERNETEXPLORER_Temp_Saved Images_IMG_1519

“Sono cresciuto con voi”, ha affermato il Prefetto Tronca, ricordando l’appartenenza a Croce Rossa, negli anni in cui ha ric

operto l’incarico di Vice Prefetto di Milano, e l’esperienza dell’Aquila, in veste di Capo del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile presso ilMinistero dell'Interno. “Vedevamo insieme gli uomini piangere per l’emozione. Ma non si fermavano mai”. “Questa Italia esprime una potenzialità grandiosa. Ciò che è positivo non fa notizia, ma non importa. A me interessa che il positivo faccia risultati”.

 

L’inaugurazione si è chiusa con le parole del Commissario Sala – “Siete una delle parti importanti del successo di Expo” – seguite da quelle del sindaco Giuliano Pisapia che, dopo aver ringraziato l’Infermiera Volontaria rientrata dalla missione in Nepal, ha affermato: “Una volta la Croce Rossa era solo in ambulanza. Adesso è dappertutto”.

 

Il Presidente Rocca si è poi recato a visitare il presidio CRI di assistenza socio-sanitaria presso la Stazione Centrale, attivo per l’emergenza migranti di provenienza eritrea e siriana, oltre al centro di accoglienza temporanea di Bresso, che ospita attualmente circa 400 richiedenti asilo, e al nuovo CARA di via Aquila, dove il Comitato di Milano opera in convenzione con la Prefettura.