NUMERO CENTRALINO
02.3883
CRI Comitato Provinciale di Milano

Pubblicato il 16 - Ott - 2013

È arrivato l’autunno e, come da 14 anni a questa parte, nonostante le difficoltà che il momento storico impone e ha imposto anche agli organizzatori, torna a Milano “la Notte dei senza dimora”. L’evento, che si terrà nella suggestiva piazza Santo Stefano, nel cuore della nostra città, mira ad avvicinare quante più persone possibili, tra volontari e non, a un mondo spesso apparentemente così “lontano” dal nostro: il mondo di chi vive per strada, di chi è ai margini, di chi, pur abitando le nostre strade, si sente spesso “invisibile” agli occhi della città e delle istituzioni.
048_LaNotteSenzaDimora_201012L’iniziativa, patrocinata da Regione Lombardia, Provincia di Milano e Comune di Milano, è organizzata da Insieme nelle Terre di Mezzo Onlus, che coordina numerose associazioni da anni attive nel combattere questa forma di emarginazione: Fondazione Progetto Arca, Cena dell’Amicizia, Opera Cardinal Ferrari, Papa Giovanni XXIII, Fondazione Fratelli di San Francesco, SOS Centrale, CAST, Ronda della Carità e Croce Rossa Italiana-Comitato Provinciale di Milano. La serata, che avrà inizio alle ore 18.00 e si concluderà con la possibilità di dormire in loco muniti di sacco a pelo, si propone di essere una vera e propria festa, un’occasione unica per stare tutti insieme, persone con e senza dimora, e abbattere, almeno per una notte, le barriere che normalmente ci dividono. Musica e spettacoli animeranno la grande cena gratuita che verrà offerta a tutti verso le 20.30 e la cui gestione sarà interamente affidata al Comitato Provinciale di Milano della Croce Rossa Italiana, impegnato con un numero considerevole di volontari, appositamente formati in materia di preparazione e somministrazione dei pasti attraverso corsi specifici (HACCP). 
Se quindi, in questa occasione, Croce Rossa si occuperà della preparazione e distribuzione della cena, durante tutto l’anno, dal 2001 ad oggi, l’associazione è attiva sul territorio milanese grazie agli operatori delle Unità di Strada, con l’obiettivo di fare da ponte tra le istituzioni e le persone che hanno perso tutto e che la vita ha portato a vivere in condizioni di estremo disagio. Non si tratta tanto di un aiuto concreto fornito attraverso coperte, vestiti e bevande calde, quanto del tentativo di entrare in comunicazione con loro, alleviare la sensazione di isolamento e, se possibile, aiutarli a reinserirsi nel tessuto sociale. È questo il senso ultimo della “Notte dei senza dimora”, durante la quale saranno allestiti diversi stand per la raccolta di sacchi a pelo, abbigliamento, scarpe, coperte… Tutto è utile per aiutare chi è in difficoltà.
Vi aspettiamo. (Gaia Mapelli)

Scarica il programma della Notte dei Senza Dimora 2013