NUMERO CENTRALINO
02.3883
CRI Comitato Provinciale di Milano

Pubblicato il 19 - Giu - 2015

BoldriniMigranti_Milano2015_Giannetti_094La presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, è arrivata questa mattina a Milano per incontrare e ringraziare le associazioni di volontariato che offrono assistenza ai profughi temporaneamente in sosta presso la Stazione Centrale.

Tra queste anche la Croce Rossa, che attraverso il Comitato Provinciale di Milano si dedica a interventi di tipo sanitario, socio-assistenziale e logistico: dalla distribuzione di viveri e bevande al monitoraggio e segnalazione delle necessità fino al trasporto dei migranti verso i centri di accoglienza e i dormitori, tra cui il Centro Nazionale di Formazione CRI di Bresso.

 

BoldriniMigranti_Milano2015_Giannetti_010Ad accompagnare la Presidente Boldrini c’erano il prefetto di Milano, Francesco Paolo Tronca, il questore Luigi Savina, l'assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino e l’assessore alla Sicurezza Marco Granelli.

“Milano dimostra di essere reattiva, si è rimboccata le maniche e dà soluzioni a una situazione complicata che non si può chiamare emergenza”, ha esordito la Presidente. “L'emergenza è dove c'è la guerra, è nel Mediterraneo, dove sono morte 1.800 persone dall'inizio dell'anno”. L’emergenza è un paese di 60 milioni di abitanti: il paese dei rifugiati, ha poi sottolineato anticipando la Giornata Mondiale a essi dedicata, il 20 giugno. “In proporzione sono molto pochi quelli che arrivano in Europa. Quest'anno l'Italia ha accolto 58mila migranti, lo 0,1% della popolazione".

 

BoldriniMigranti_Milano2015_Giannetti_154"Milano è grande”, ha continuato, “perché ha risposto con strategia, sobrietà e intelligenza senza inutili allarmismi”.

“Avete creato ponti e detto no al muro in maniera intelligente. Siete l’antidoto all’odio, che divide e crea muri. L'Europa non è stata fondata per costruire i muri ma per aprire le porte e costruire ponti. Il grande sogno europeo nasce proprio dalle ceneri dell’odio”.

Boldrini ha infine ringraziato tutte le associazioni di volontariato e i cittadini milanesi che stanno fornendo supporto alle Istituzioni lavorando in rete con grande spirito di collaborazione, per offrire a uomini, donne e bambini migranti sostegno e condizioni più dignitose.