NUMERO CENTRALINO
02.3883
CRI Comitato Provinciale di Milano

Pubblicato il 19 - Giu - 2015

044_Solferino_2013_MonetaDal 24 giugno 1859, data della battaglia di Solferino tra le truppe italiane e austriache, la straordinaria idea che anima la Croce Rossa ha preso corpo ed è cresciuta in ogni parte del mondo.

Grazie a Henry Dunant, testimone della crudeltà di quel conflitto, nasce lo spirito umanitario alla base dell’impegno di Croce Rossa in ogni sua attività: quello secondo cui una persona in difficoltà deve essere aiutata indipendentemente dalla divisa che indossa.

 

Un principio così profondamente umano che ogni anno viene celebrato con una suggestiva fiaccolata. L’evento si tiene proprio nei luoghi di quella battaglia da cui ha avuto origine la più grande Associazione di volontariato al mondo. La strada di 11 km che da Solferino a Castiglione delle Stiviere veniva usata, nel lontano 1859, per portare via i feriti dal campo di battaglia, oggi viene illuminata dalle fiaccole di centinaia di volontari a piedi della Croce Rossa Italiana e dell’intero Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e dalle squadre di ciclosoccorso del Comitato Provinciale di Milano.

 

IMG_7490La fiaccolata si svolge il 20 giugno con la partecipazione attiva di molteplici delegazioni delle 189 Società Nazionale che compongono la Federazione Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa: un segnale forte di unità e interconnessione all’interno del Movimento, in un momento storico in cui le emergenze umanitarie si fanno sempre più frequenti e pressanti.

 

L’appuntamento con la fiaccolata coincide, infatti, con la Giornata Mondiale del Rifugiato: per l’occasione saranno presenti a Solferino un gruppo di migranti del Centro Fenoglio di Settimo Torinese e del Centro Nazionale di Formazione Cri di Bresso (Mi).

 

L’atmosfera che si respira alla fiaccolata di Solferino è unica e commovente. La consapevolezza della propria storia, delle motivazioni che spingono ad aiutare e a sostenere chi ha bisogno di aiuto, dello sforzo, dell’impegno e del sentimento positivo che agire umanamente come volontari di Croce Rossa comporta è un tassello fondamentale della forza dell'Associazione. (Elisa Magnani)