NUMERO CENTRALINO
02.3883
CRI Comitato Provinciale di Milano

Pubblicato il 8 - Set - 2014

Nella notte di venerdì 29 agosto, l’Unità di Strada Infermieristica del Comitato locale di Sesto San Giovanni ha solcato per la prima volta le DSC_1881strade della Provincia di Milano. Nasce da un sogno dei volontari CRI di Sesto, che da anni prestano servizio in Unità di Strada per assistere le persone senza dimora, ed è la naturale evoluzione dell’attività nata nel 2001 con il progetto provinciale “La CRI per i clochard”.

In collaborazione con il Comune di Milano, e in rete con numerose associazioni del terzo settore, la CRI, nell’intento di alleviare le sofferenze di chi vive senza tetto, garantisce il servizio per 365 giorni all’anno con due unità mobili a sera, che portano aiuti materiali, generi di sussistenza, coperte, solidarietà e umanità ai moltissimi bisognosi presenti sul territorio metropolitano.

Dopo anni di vita in strada, molti perdono la speranza di un futuro migliore, si adattano a una vita dura e difficile, e la cura della propria salute diventa una questione marginale. In caso di necessità, senza l’appoggio del medico di base, non possono che rivolgersi al Pronto Soccorso degli ospedali, anche quando le patologie potrebbero richiedere semplicemente l’intervento di un infermiere.

uds_inf2L’Unità di Strada Infermieristica del Comitato locale CRI di Sesto si propone quindi di far visita ai senza dimora bisognosi di cure segnalati dalle altre unità mobili. Si compone da un equipaggio formato da autista, tecnico e infermiere professionale e, all’occorrenza, un medico o uno psicologo. Per gli spostamenti utilizza, un mezzo di soccorso di base, che permette di effettuare visite in ambiente attrezzato e protetto, garantendo privacy e dignità agli utenti.

Per ogni persona visitata viene attuato il protocollo infermieristico. La cartella compilata servirà a monitorare l’evoluzione dello stato di salute del paziente e, col tempo, permetterà di effettuare un vero e proprio screening sanitario dei senza dimora di Milano. La figura dell’Infermiere professionale ha anche il compito di fornire agli utenti informazioni preziose sull’importanza della cura del proprio corpo, al fine di prevenire danni alla salute e garantisce un ascolto professionale, in grado di cogliere eventuali esigenze specifiche.

Partito in fase sperimentale, il servizio verrà testato per sei mesi. Prevede due uscite fisse mensili, alle quali se ne aggiungeranno altre in caso di segnalazioni urgenti. Nel frattempo la CRI di Sesto sta formando il personale, con l’intento di garantire una frequenza maggiore. (Sergio Orfeo)