Via Marcello Pucci 7, Milano 02. 3883 milano@cri.it

Visualizza articoli per tag: uds

Il 15 Dicembre prossimo, in contemporanea in sei città d'Italia, si svolgerà Il Pasto della Solidarietà, evento organizzato dalla Croce Rossa Italiana e da Land Rover Italia: più di mille persone senza dimora riceveranno un pasto caldo, condivideranno momenti di incontro, conforto e convivialità nelle piazze simbolo di Roma, Milano, Napoli, Torino, Firenze e Palermo.

Durante l’iniziativa i partecipanti riceveranno un kit contenente beni di prima necessità e il necessario per affrontare i mesi invernali, avranno la possibilità di fare visite mediche e check up gratuiti con il personale dell’ambulatorio mobile. Si tratta della seconda edizione del “Pasto della Solidarietà” organizzato da Croce Rossa Italiana e Land Rover, dopo quello del gennaio 2016 che vide il coinvolgimento di 24 città, 2.500 persone senza dimora e più di mille volontari.

Gli operatori e i volontari della Croce Rossa del Comitato di Milano e dei comitati dell’area metropolitana che partecipano ogni giorno alle attività delle Unità di Strada, saranno affiancati dal cuoco palermitano Filippo La Mantia, Ambassador per il Brand Jaguar, nella preparazione del “Pasto della Solidarietà”.  La Mantia offrirà i famosi cannoli giunti per l’occasione dalla Sicilia.

“Il Pasto della solidarietà – commenta Annalia Savini, responsabile dei Progetti Sociali di Croce Rossa Milano - è rappresentativo del lavoro che ogni giorno volontari ed operatori delle Unità di Strada portano avanti con le persone senza dimora. Offrire un pasto è infatti il primo gesto dell’accoglienza, gesto a cui fanno seguito una serie di azioni – l’assistenza sanitaria, educativa e psicologica – che aiutano a costruire con le persone vulnerabili una relazione continuativa e a strutturare un sostegno promotore di molteplici obiettivi. Questo approccio olistico non solo è più rispettoso delle persone, ma valorizza le loro capacità di resilienza”.

L’evento è parte del progetto “Le Strade della Solidarietà, attraverso il quale, dal 2013, Land Rover sostiene le attività delle Unità di Strada della Croce Rossa Italiana con mezzi, iniziative e specifiche attività formative. La collaborazione ha, infatti, l’obiettivo non solo di aiutare un numero sempre maggiore di persone senza dimora, ma anche di formare volontari sempre più preparati, consapevoli e specializzati che non si limitino, nel loro intervento, a ridurre il danno della vita in strada, ma accompagnino piuttosto le persone senza dimora verso tutti quei servizi cui hanno diritto, fino alla piena inclusione sociale.

Secondo gli ultimi dati Istat, le persone senza dimora in Italia sono oltre cinquantamila, una cifra, però, in costante e drammatica ascesa. La Croce Rossa Italiana, attraverso i suoi 654 Comitati, ha fornito assistenza a quasi trentatremila persone senza dimora. Solo nel 2018, nelle sei città metropolitane del progetto “Strade della Solidarietà”, sono state oltre 800 le persone assistite in modo continuativo (supporto sociale, sanitario e psicologico). Ben 58, invece, i Comitati territoriali di Croce Rossa Italiana impegnati, durante l’anno, nelle attività legate alle emergenze causate dal gelo invernale e dal caldo estivo e più di 15.000 gli interventi che hanno visto coinvolti i volontari nella distribuzione di generi alimentari e indumenti.

La Croce Rossa e Land Rover collaborano da oltre sessant’anni in tutto il mondo, impegnandosi nello sviluppo di attività volte al raggiungimento e al sostegno di un sempre maggior numero di persone vulnerabili.


L'evento di Piazza Castello è patrocinato dal Comune di Milano.

Pubblicato in News
Etichettato sotto

Quest’autunno, per la prima volta, la Croce Rossa di Milano ha inserito tra le numerose attività portate avanti dall’unità di strada per i senza dimora anche quella della vaccinazione antinfluenzale.

Si tratta di un intervento importante perché agisce su una parte della popolazione particolarmente esposta al rischio sanitario: spesso le persone che vivono in strada, infatti, tendono a trascurare la propria salute ed i propri bisogni sanitari, questo porta ad una cronicizzazione di patologie anche semplici da trattare. Garantire loro la vaccinazione contro l’influenza significa proteggerli almeno in parte da quelle complicanze che un’influenza potrebbe provocare su alcune malattie croniche (come ad esempio la bronchite cronica, il diabete o le cardiopatie).

L’attività di vaccinazione verrà garantita grazie alla fornitura dell’ATS Milano (tramite l’ASST Sacco-Fatebenefratelli) ma soprattutto grazie al lavoro svolto dalle nostre unità di strada medica-infermieristica e dal personale sanitario che si occupa con regolarità di assistenza e cure mediche alle persone in strada nella città di Milano.

Per realizzare le vaccinazioni viene utilizzato l’ambulatorio mobile che raggiungerà i senza dimora nei luoghi dove di solito sostano e trovano riparo. Questa modalità di intervento è stata scelta perché più efficace: i senza dimora raramente si presentano negli ambulatori e dai medici di base, mentre sono disposti ad accettare cure e consigli dagli operatori delle unità di strada che vedono quotidianamente e con i quali hanno costruito un rapporto di fiducia.
L’uso dell’ambulatorio mobile per questa attività permetterà anche il rilascio di certificato di vaccinazione a ogni utente e l'avvenuta vaccinazione verrà regolarmente registrata sul terminale ATS come avviene in ogni altro ambulatorio cittadino.

La vaccinazione antinfluenzale si inserisce in un’attività di supporto socio-psico-medico-assistenziale ai senza dimora che vede impegnate sul territorio milanese diverse unità di strada specializzate. Oltre all’unità di strada medica, al fianco dei senza dimora sono attive anche l’unità di strada psicologica ed educativa per un intervento a tutto tondo sulle problematiche delle persone che vivono in strada. Leggi qui per saperne di più.

Pubblicato in News
Etichettato sotto
Lunedì, 05 Novembre 2018 10:50

Un sostegno alle persone senza dimora

A Milano sono oltre 2.600 le persone senza dimora; uomini, donne, giovani, anziani, italiani, stranieri ai quali la vita ha portato via tutto: casa, lavoro, affetti, dignità, fiducia nel prossimo.

A tutti loro noi di Croce Rossa diamo un sostegno, aiutandoli a lasciarsi alle spalle disagi, paure e solitudine.

Il nostro approccio è semplice e concreto, un approccio umano:

•  Li ascoltiamo e li accompagniamo verso percorsi di reinserimento
•  Distribuiamo generi di prima necessità e di conforto per affrontare la vita in strada
•  Creiamo un rapporto di fiducia che li stimoli a chiedere il nostro aiuto
•  Facilitiamo l’utilizzo dei servizi esistenti in città
•  Li assistiamo con cure mediche

Ogni notte, con i nostri volontari ed educatori, siamo lì per aiutare queste persone fragili e sole ad affrontare il gelo e le difficoltà. E sono davvero tanti coloro che per le vie di Milano contano sulle nostre Unità di Strada.

 

supp senz dimora correlazioni 3

Sostieni l’assistenza svolta

dai volontari

supp senz dimora correlazioni 2

Ci aiuti a offrire cure mediche

a chi ne ha bisogno 

supp senz dimora correlazioni 1

Contribuisci alla distribuzione

di coperte e indumenti 

 

Unisciti a noi, sostieni il prezioso lavoro dei nostri volontari e aiutaci con una donazione a rendere possibile un ritorno alla vita di comunità per molte persone senza dimora!

 

DONA ORA

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Pagine
Etichettato sotto
Lunedì, 15 Ottobre 2018 14:59

Una notte con i senza dimora

Sabato 13 ottobre è tornata a Milano la Notte dei Senza Dimora. Alla sua 19esima edizione, la manifestazione progettata da Insieme nelle Terre di Mezzo Onlus e realizzata con varie organizzazioni del territorio tra cui Croce Rossa Italiana – Comitato di Milano, è stata l’occasione per porre l’attenzione sul problema dell’emarginazione sociale, a pochi giorni dalla Giornata mondiale di lotta alla povertà istituita dalle Nazioni Unite.

Il calendario è stato ricco di eventi: tutti in bicicletta dal centro d’accoglienza “Casa Enzo Jannacci” pedalando verso piazza Santo Stefano, knitting solidale per regalare indumenti di lana a chi vive in condizioni di povertà estrema, raccolta di prodotti per l’igiene personale.
E poi, musica dal vivo e la novità di quest’anno, il “Premio Isacchi Samaja” dedicato agli artisti che vivono in strada, con una giuria importante formata da Paolo Cognetti (Premio Strega 2017) e Giorgio Fontana (Premio Campiello 2014).
L’appuntamento centrale della giornata è stato come ogni anno l’allestimento di una grande cena all’aperto (in tutto sono stati serviti 550 pasti), intesa come invito all’inclusione e alla condivisione. Al centro della piazza, intorno ai tavoli, una varietà di persone con volontari delle associazioni, senza dimora, semplici cittadini curiosi: tutti insieme hanno condiviso una parola, un pasto, un sorriso.
La serata rappresenta un importante momento di confronto fra cittadini e organizzazioni che si occupano di assistenza, ed è una preziosa occasione per i cittadini che possono informarsi sulle difficoltà che portano le persone in strada e su come è possibile aiutarle, anche diventando volontari.

Milano ancora una volta è stata in ascolto: di chi vive in difficoltà ma anche di chi offre un impegno giornaliero, costante e silenzioso che - quando viene alla luce come nella Notte dei Senza Dimora – può far dimenticare per una notte il freddo e la solitudine.

I volontari della Croce Rossa di Milano hanno contribuito alla preparazione e alla distribuzione dei pasti e mantenuto in funzione per tutta la sera l’ambulatorio mobile dove sono stati accolti molti senza dimora ed effettuati 31 screening sanitari gratuiti.

 

Guarda le foto della serata

--

La Notte dei senza Dimora ha avuto il patrocinio della Regione Lombardia e del Comune di Milano. Hanno aderito all’iniziativa  Fondazione Isacchi Samaja Onlus, Ronda Carità e Solidarietà, Croce Rossa Italiana–Comitato Provinciale di Milano, Fondazione Progetto Arca, Avvocato di strada ONLUS, MIA–Milano in Azione, VOCI, Associazione MiRaggio, SOS Milano, Opera Cardinal Ferrari, Fondazione Fratelli di San Francesco, CAST, Casa di Gastone, Effatà, Avvocati per Niente, Fides ONLUS-Casa degli Amici, Caritas Ambrosiana, Casa della Carità, fio.PSD (Federazione Italiana Organismi persone senza dimora), Anime bisognose, Ciclochard, Associazione Artisti di strada di Milano e Papa Giovanni XXIII.

Pubblicato in News
Etichettato sotto

Per celebrare i suoi 70 anni, la casa automobilistica inglese Land Rover ha lanciato il 10 maggio lo spot che racconta l’attività delle Unità di Strada della Croce Rossa Italiana con l’obiettivo di far crescere la rete di volontariato nel mondo, riaffermando il supporto alla Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa che dura ormai da oltre mezzo secolo.

Dopo una fase esplorativa e di ricerca, Land Rover ha scelto la Croce Rossa di Milano e provincia come protagonista del video. Le riprese, svolte tra febbraio e marzo, hanno impegnato il Comitato nel supporto alla troupe londinese che ha curato la realizzazione, negli aspetti organizzativi e logistici, e nel favorire la conoscenza dell’attività e la delicata relazione con le persone senza dimora.

“Fare volontariato ti cambia la vita, ti aiuta a sviluppare la tua forza interiore”, riflette a fine spot Daniela, una dei nostri volontari che, a Milano e in tante città italiane, escono ogni sera con le Unità di Strada per assistere chi ha bisogno e sono parte attiva del progetto “Le Strade della Solidarietà”, che unisce Land Rover e Croce Rossa Italiana.
Sin dal 2014, il progetto ha lo scopo di aumentare il numero dei senza dimora e le aree metropolitane raggiunti dalle Unità di Strada, di sostenere la formazione specifica per i volontari e di sviluppare attività più strutturate.

A Milano, per esempio, ha dato vita all'Unità di Strada psicologica: un servizio unico in Italia che, con l’ausilio di un professionista, si attiva nei casi più complessi e traumatici per avviare percorsi individuali di recupero o di reinserimento.

In occasione dell’uscita dello spot, presente su tutti i social, la Croce Rossa Italiana ha lanciato anche la piattaforma web “Un’Italia che aiuta”, che racconta il mondo del volontariato CRI.

Guarda le foto di backstage

 

Land Rover Shooting 6
Land Rover Shooting 1
Land Rover Shooting 5
Land Rover Shooting 2
Land Rover Shooting 4
Land Rover Shooting 3

Pubblicato in News
Etichettato sotto
Mercoledì, 06 Dicembre 2017 12:46

Dona una coperta per i senza dimora

 

 

 RACCOLTA COPERTE SOSPESA  [agg. marzo 2022] 

 

Ogni notte siamo a fianco delle persone senza dimora con le nostre Unità di Strada di base, equipaggi di volontari che portano conforto incontrando le persone senza dimora e donando generi di prima necessità e coperte. Fra i tanti disagi che si affrontano nella vita in strada, le temperature rigide rendono la vita di chi dorme per strada ancora più a rischio. Per questo motivo la Croce Rossa di Milano fornisce assistenza alle persone più in difficoltà anche con equipaggi specializzati per fornire assistenza sociale, medica e psicologica.

 

Aiutaci a riscaldare la notte delle persone senza dimora donando una coperta o un sacco a pelo! 

 Attenzione: per motivi sanitari, chiediamo che coperte e sacchi a pelo siano lavati e confezionati singolarmente da una tintoria.

 Un oggetto di uso comune può essere fondamentale ed importantissimo per altri, e in alcuni casi può fare la differenza tra la vita e la morte.
Puoi donare la tua coperta alla Croce Rossa di Milano, consegnandola dal lunedì al sabato mattina presso la sede di Via Marcello Pucci 7.

 

Altri modi per aiutare

Se sei per strada e vedi una persona senza dimora in difficoltà, chiama il numero 02-88447646 e segnala la sua presenza.
I nostri operatori invieranno un equipaggio per portare assistenza e cure mediche alla persona.

Per dare un aiuto concreto, visita la pagina donazioni

Se invece vuoi supportarci economicamente clicca qui e scopri tutte le modalità di donazione.

Pubblicato in News
Etichettato sotto

Torna anche quest'anno "Ri-scalda la notte", iniziativa congiunta di Croce Rossa e Ikea per aiutare chi vive in condizioni di estremo disagio. Dal 3 al 12 novembre 2017, dalle ore 10 alle 21, i visitatori dei negozi IKEA potranno consegnare una trapunta, un piumino o una coperta, pulite e in buono stato, da destinare ai senza dimora.

Pubblicato in News
Etichettato sotto
Lunedì, 16 Ottobre 2017 15:35

Torna la Notte dei Senza Dimora 2017

Insieme sotto le stelle, per costruire una città più accogliente, attenta alle esigenze degli ultimi, i vulnerabili. Gli uomini invisibili della nostra società, che la notte dormono rannicchiati agli angoli delle strade, fra i cartoni e gli stracci, ognuno con la propria storia, lo sguardo sbiadito, la vita che sfugge, ognuno con un passato ingombrante.

Pubblicato in News
Etichettato sotto

Bevande calde, cibo, abiti pesanti e coperte. È quanto La Croce Rossa di Milano, insieme a molti comitati della provincia, offre ogni notte ai senza dimora, nel tentativo di mitigare l’asprezza di un sonno all’addiaccio. Ma quando le temperature si fanno più rigide è necessario potenziare l’attività, monitorando oltre l’ordinario le condizioni di chi vive per strada, specie se in precarie condizioni di salute.

Pubblicato in News
Etichettato sotto

Come ogni anno, torna il 15 ottobre in Piazza Santo Stefano, per la diciassettesima volta consecutiva, la “Notte dei senza dimora”, nata da un’idea di Terre di Mezzo Onlus e organizzata da associazioni che, come la Croce Rossa, sono particolarmente attive nell’assistenza e nel reinserimento di persone in difficoltà. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Milano, si apre a istituzioni e cittadini per richiamare l’attenzione sul problema dell’emarginazione sociale e si pone l’obiettivo di sensibilizzare concretamente l’opinione pubblica, incoraggiando i partecipanti a condividere l’esperienza di una notte all’addiaccio insieme ai senza dimora, che nel capoluogo lombardo sono poco più di 11 mila, secondo l'ultimo censimento Istat-Fiopsd.

 

La “Notte dei senza Dimora” inizia molto prima del tramonto. Tra gli appuntamenti del pomeriggio, alle ore 16.30 è previsto il ritrovo alla Casa dell’Accoglienza “Enzo Jannacci”, in viale Ortles 69, per scoprire uno dei luoghi “storici” della solidarietà milanese. Da lì, in sella alla propria bici, si raggiungerà Piazza Santo Stefano per aspettare, alle 18.00, la musica dal vivo e, alle 19.00, l’incontro di approfondimento sulle nuove idee in tema di accoglienza nate nel territorio di Milano, al quale parteciperà anche Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche sociali.

 

Alle ore 20.00 i volontari delle Unità di Strada della Croce Rossa, che tutti i giorni dell’anno presidiano le vie della città a supporto dei più vulnerabili, serviranno la tradizionale cena gratuita, che vedrà fianco a fianco con e senza dimora in uno dei tanti momenti di condivisione e vicinanza della giornata. Il culmine della festa sarà alle 21.00, con la musica dal vivo di band e artisti di strada che suoneranno fino a tarda notte e accompagneranno i presenti verso la simbolica conclusione dell’appuntamento: una significativa notte in sacco a pelo da passare insieme sul sagrato della chiesa.

 

La serata rappresenta un importante momento non solo di solidarietà ma anche di confronto, al quale partecipano, oltre alla Croce Rossa Italiana, Insieme nelle Terre di mezzo Onlus, Opera Cardinal Ferrari, Cena dell'amicizia, Papa Giovanni XXIII, Fondazione Fratelli di San Francesco, CAST, Fondazione Progetto Arca Onlus, Ronda della Carità, Casa di Gastone, Fondazione Isacchi Samaja Onlus, Associazione MiRaggio, Avvocato di strada ONLUS, C.N.G.E.I., VOCI. Avvocati per Niente, Acli-Ipsia, MIA-Milano in Azione, Fides ONLUS-Casa degli Amici, Caritas Ambrosiana, Casa della Carità e FIOPSD.

Pubblicato in News
Etichettato sotto
Pagina 2 di 4

Fai la tua parte!

La nostra missione è portare aiuto e assistenza ovunque ce ne sia bisogno. Dai un sostegno concreto alle nostre attività e cambia la vita di una persona. 

Senza dimora

Porta assistenza a una persona senza dimora in strada

Soccorso

Supporta i soccorritori sulle ambulanze

Sociale

Consegna un pacco viveri a una famiglia in difficoltà

Emergenze

Porta soccorso in caso di calamità e disastri